Lavasciuga Pavimenti Comac Antea 50 B

3.500,0 + iva

ANTEA 50 B DIMOSTRATIVA 

LAVASCIUGLavasciuga Comac Antea 50B versione a batteria, è una lavasciuga pavimenti con operatore a terra altamente performante alimentata a batteria.

COMPLETO DI SPAZZOLE, PACCO BATTERIE AL GEL E CARICABATTERIE.
PRODOTTO  CHIMICO, MAESTRALE + ULISSE IN OMAGGIO.

Trasporto in tutto il territorio nazionale. 

Con Formazione su utilizzo.

 

📲 +39 3487012722 RICHEDI OFFERTA
COD: LAVASCIUGA LAVAPAVIMENTI COMAC ANTEA 50 B Categorie: , , Tag: ,

Descrizione

Lavasciuga Comac Antea 50B versione a batteria, è una lavasciuga pavimenti con operatore a terra altamente performante alimentata a batteria adatta alla pulizia di fondo e di manutenzione di spazi fino a 2200 m².

MACCHINA DIMOSTRATIVA

È disponibile con una spazzola a disco da 50 cm di pista lavoro.

Numerosi sono i benefici che Antea può offrire:

  • Guida intuitiva, dotata di pochi e semplici comandi.
  • Versatilità, grazie alle dimensioni compatte è ideale per soddisfare le esigenze di diversi settori.
  • Completa accessibilità ai componenti, per favorire le fasi di manutenzione.
  • Affidabilità nel tempo e robustezza garantite dal nuovo design e dall’impiego di un telaio in pressofusione di alluminio.
  • Silenziosità <66 dB (A) e risparmio di energia grazie al dispositivo Eco (versioni con trazione).
  • Controllo dei consumi di acqua e detergente con il sistema CDS (optional, versioni con trazione).

CARATTERISTICHE:

  • Capacità lavoro fino a mq/h 1.250
  • Autonomia fino a (h) 4
  • Larghezza lavoro (cm) 50,8
  • Spazzole Disco num. (Ø cm) 1 (50,8)
  • Spazzole Cilindriche num. (Ø cm) –
  • Tampone rettangolare (cm) –
  • Oscillazioni per minuto (n.) –
  • Larghezza con tergipavimento (cm) 70
  • Serbatoio soluzione (l) 40
  • Livello acustico dB (A) < 66
  • Alimentazione Batteria (24V)

    Richiedi informazioni senza impegno

    Dimostra di essere umano selezionando camion.

    Bonus Sud 2023, noto anche come Credito d’Imposta Mezzogiorno.

    Questa agevolazione fiscale è stata introdotta per incentivare gli investimenti nelle regioni del Mezzogiorno d’Italia al fine di favorirne lo sviluppo economico.

    Il Bonus Sud offre alle imprese la possibilità di ottenere un credito d’imposta in misura variabile, a seconda degli investimenti effettuati in determinate categorie di beni strumentali nuovi. Tali beni devono essere destinati a strutture operative situate nelle regioni del Mezzogiorno.

    Le agevolazioni possono riguardare diverse tipologie di investimenti, tra cui macchinari, attrezzature, e infrastrutture. L’obiettivo è stimolare la crescita economica, incrementare l’occupazione e favorire lo sviluppo sostenibile nelle regioni del Sud.

    Si consiglia SEMPRE di consultare il testo normativo e di rivolgerti a un professionista fiscale per ottenere informazioni dettagliate e personalizzate in base alla tua situazione specifica e agli investimenti che intendi realizzare.

    Bonus Sud 2023: un’opportunità per le imprese del Mezzogiorno

    Il Bonus Sud, noto anche come Credito d’Imposta Mezzogiorno, è un’agevazione fiscale introdotta per incentivare gli investimenti nelle regioni del Mezzogiorno d’Italia. L’obiettivo è favorire lo sviluppo economico e l’occupazione in queste aree del Paese.

    Come funziona

    Il Bonus Sud consiste in un credito d’imposta che le imprese possono ottenere per gli investimenti in beni strumentali nuovi destinati a strutture operative situate nelle regioni del Mezzogiorno.

    L’ammontare del credito d’imposta varia in base alla dimensione dell’impresa e alla tipologia di bene acquistato. Per le piccole e micro imprese, il credito d’imposta è pari al 45%; per le medie imprese, è pari al 35%; per le grandi imprese, è pari al 25%.

    Quali beni sono agevolabili

    Sono agevolabili gli investimenti in beni strumentali nuovi appartenenti alle seguenti categorie:

    • macchinari;
    • attrezzature;
    • impianti;
    • software;
    • tecnologie digitali.

    Quali sono i requisiti per accedere al Bonus Sud

    Per accedere al Bonus Sud, le imprese devono rispettare i seguenti requisiti:

    • essere residenti in Italia;
    • avere la sede legale o operativa in una regione del Mezzogiorno;
    • effettuare un investimento in beni strumentali nuovi di almeno 20.000 euro;
    • iniziare la fase di produzione o commercializzazione entro il 31 dicembre 2023.

    Come richiedere il Bonus Sud

    La richiesta del Bonus Sud deve essere presentata all’Agenzia delle Entrate entro il 31 dicembre 2024. Per farlo, è necessario compilare il modello approvato dall’Agenzia delle Entrate e allegare la documentazione necessaria a comprovare l’investimento effettuato.

    Conclusioni

    Il Bonus Sud è un’opportunità importante per le imprese del Mezzogiorno che intendono investire in beni strumentali nuovi. L’agevazione può contribuire a ridurre i costi di investimento e a migliorare la competitività delle imprese nelle regioni del Sud.

    CHIMICA ATERNO è in Via della Fonticella 65015 MONTESILVANO (PE) ma spedisce in tutta italia:

    Apri Chat
    👉 offerta personalizzata
    Salve,
    richiedi un offerta personalizzata su Lavasciuga Pavimenti Comac Antea 50 B 👋